nella Città Metropolitana Milanese

A 10 anni di riconquista…ma

La città di Paderno Dugnano ha appena ricordato (il 31 ottobre al Centro Falcone & Borsellino) i 10 anni di riconquista al servizio della legalità con la presenza delle forze dell’ordine che hanno scoperto e sconfitto la n’drangheta dell’area milanese, con l’inchiesta Infinito. Erano presenti, oltre a rappresentanti istituzionali anche esponenti delle Commissioni legalità regionali e locali.

Ma oggi una nuova notizia scuote l’opinione pubblica locale. L’articolo è da leggere sul giornale “Il Fatto quotidiano” del 9 novembre. Ne riporto l’incipit:

Milano, “Rischio Casalesi” nella security dei lavori del metrò” di Davide Milosa

Interdittiva antimafia del prefetto. La Newpol era agli ingressi dei cantieri della linea 4. Il contratto d’appalto sarebbe dovuto scadere il prossimo dicembre, ma un’interdittiva antimafia firmata dal prefetto di Milano Renato Saccone ha chiuso prima la partita. Destinataria dell’atto amministrativo è la società Newpol con sede a Paderno Dugnano specializzata nella guardiania armata di importanti cantieri e non solo. Negli ultimi anni la società ha gestito gli ingressi […]

Per chi volesse approfondire la storia della Newpol si vedano:

http://davidgentilids.blogspot.com/2019/02/la-storia-di-newpol-srl-ha.html

e anche:

Due anni di lotte legali per cacciare l’impresa mafiosa dai cantieri M4. Una vicenda kafkiana causata da una falla nella legge

Sarebbe il caso che anche la consigliera comunale Daria Castelli, presidente della Commissione Legalità e antimafia, ci buttasse un’occhio.