nella Città Metropolitana Milanese

Addolorata: la Festa e la piazza

Oggi comincia la Festa Patronale dell’Addolorata, che si festeggia la terza domenica di settembre.

Festa di popolo con un programma di devozione religiosa e di iniziative laiche. Il tutto nel rispetto delle regole imposte dal Covid. Il tema come, sottolinea il parroco Don Paolo, è ”come cenare insieme, camminare insieme, gioire insieme” (#FesteggiamoInSicurezza).

Il Comitato e la Parrocchia hanno predisposto un ricco programma che i cittadini, soprattutto palazzolesi, apprezzeranno di sicuro. Ammirevole l’iniziativa di un privato cittadino che ha finanziato il restauro dell’immagine della Madonna Addolorata, che si affaccia sull’omonima piazza. Una immagine, anch’essa divenuta storica, affrescata forse negli anni ‘60 dal pittore locale A.Valli.

Qualcosa però poteva fare anche l’Amministrazione comunale per migliorare l’aspetto di questa piazza, in occasione della Festa.

Da più di un anno ormai due alberi della piazza non sono stati sostituiti. Perché?

Non solo ma l’immagine della piazza è quella di uno spazio completamente snaturato. Bisogna ridare la funzione e l’immagine di una piazza che invece è ridotta, da anni e per “merito” delle amministrazioni di centrodestra, a puro parcheggio. Un parcheggio selvaggio, non regolamentato ed esagerato che impedisce di apprezzare questa bellezza, nuoce alla sicurezza di pedoni e famiglie; ostacola l’accesso viario ai residenti di via Borghetto e non favorisce l’uso delle panchine che pure vi sono.

Ora, se non si vuole togliere completamente le auto dalla piazza come pure si dovrebbe, si potrebbe almeno limitare l’area del parcheggio alla parte nord della stessa lasciando uno spazio adeguato alle panchine e al libero passaggio di pedoni e biciclette nonché ai visitatori che vanno al parco pubblico del Borghetto.,

Prossimi eventi
  1. Commissione Antimafia & Legalità

    29 Ottobre 2020, 18:30 - 22:00
  2. La storia siamo noi

    12 Novembre 2020, 19:00 - 21:00
Articoli recenti