nella Città Metropolitana Milanese

Notizie

Fine di “Noi x Paderno Dugnano” Comunicato stampa della consigliera R.Tomaselli

“È nota, e ormai ufficiale, la scelta di Gianantonio Biraghi di passare al gruppo della Lega Nord-Lega Lombarda, uscendo dalla lista civica Noi X Paderno Dugnano, formata di comune accordo nel momento della nostra surroga in Consiglio Comunale.

La sua scelta ha sorpreso più me degli altri membri del consiglio, che avevano già notato un certo disagio dato dalla collocazione tra la minoranza.

Tengo a precisare che, in questi mesi, i rapporti tra me e Gianantonio sono sempre stati caratterizzati da collaborazione e correttezza reciproca, nonostante alcune scelte ci avessero già divisi.

Non mi sento di stigmatizzare la sua decisione, tanto più che, da un punto di vista politico e riferendoci alla situazione nazionale, potrebbe essere considerata una diretta conseguenza dell’esperienza nel M5S, che in parte abbiamo condiviso.

Resta il fatto che il suo abbandono provoca la cessazione di Noi X Paderno Dugnano e rende meno efficace l’azione che, in prima persona ma condividendola con Gianantonio, avevo intrapreso su alcuni temi d’interesse della cittadinanza.

Gianantonio ha ritenuto di non dovere tener conto di questa conseguenza e, per questo, non lo devo certo ringraziare.

Il mio impegno non verrà comunque meno, e continuerò a lavorare sulle seguenti tematiche:

  • Proposta di creazione di uno sportello LGTBQ: sono in attesa che l’Assessore, sulla base della disponibilità dichiarata in Consiglio Comunale del 17 aprile u.s. e mia richiesta del 23 maggio u.s., convochi me e le associazioni, che si sono dichiarate disponibili alla realizzazione di tale sportello, per un incontro.
  • Peppino Impastato, vittima di Mafia: in occasione del 40° anniversario della sua morte, in data 15 maggio u.s. era stata formulata richiesta scritta, al Presidente della Commissione Legalità, di intitolare una Via; una Piazza o un Parco a Peppino Impastato. Ad oggi, sono in attesa di convocazione della Commissione.
  • Comasinella: pedonalizzazione domenicale della Comasinella per rilanciare il commercio e l’immagine di Paderno Dugnano. Questa via (già nominata negli Statuti delle Strade del 1346) attraversa i centri storici di 4 dei 5 borghi secolari da cui sarebbe poi nata la nostra città.

Inoltrata richiesta al Presidente della Commissione Territorio in data 30 maggio u.s. Ad oggi sono in attesa di una convocazione della Commissione

  •  Ampliamento Carrefour: in data 5 giugno u.s. si è tenuta una Tavola Rotonda in Sala Consigliare, dalla quale è emersa la necessità di avere più negozi di vicinato e meno grande distribuzione.

NOI X PADERNO DUGNANO è sempre stata e sarà, presente, anche se non risulterà più come Lista Civica, al fianco delle altre forze associative per questa battaglia, per la salvaguardia del territorio, per la tutela della salute di noi cittadini e per creare una città vivibile, che sia a misura d’uomo e con un tessuto sociale forte.

Per il momento ho deciso di continuare la mia esperienza in Consiglio Comunale come consigliere indipendente, pur non escludendo la possibilità di una diversa collocazione dopo debito (e non breve) periodo di riflessione.

Rita Tomaselli, Consigliere Indipendente

Rho-Monza: il Comitato rialza la voce Basta tentennamenti !

Ricevo dal CCIRM di Paderno Dugnano la seguente comunicazione che riporta le “preoccupazioni” per  il silenzio dell’Amministrazione comunale rispetto alle decisioni d assumere e da sostenere circa le mitigazioni ambientali della Rho-Monza. Eccolo di seguito:

“Nell’ultimo intervento ci siamo chiesto se dobbiamo pensare male.

La lettera della Direzione Valutazioni Ambientali (DVA) con cui il Dott. Lo Presti risponde alla nostra del 17/5, contiene elementi che vorrebbero tranquillizzare, non tanto sulla conferma dell’ O.A., quanto sull’attenzione del Ministero dell’Ambiente alle nostre problematiche.

Anche Milano Serravalle  ha ritenuto di prendere posizione sulla nostra lettera e lo fa con una nota del 31/5   i cui contenuti , relativi alla partecipazione alla spesa dell’O.A e al suo mantenimento, appaiono palesemente contraddittori e andrebbero approfonditi e verificati.

In assenza di nuovi riscontri , vista la situazione di stallo e l’accelerazione impressa ai lavori dell’autostrada negli ultimi tempi,  abbiamo ritenuto di scrivere nuovamente alla DVA.

La questione che è sotto ai nostri riflettori, come è noto,  è la realizzazione del progetto migliorativo di mitigazioni ambientali.

I punti cardine  di questo progetto, lo vogliamo ricordare, sono la creazione di barriere naturali vegetate con interventi di forestazione urbana diffusa, lungo l’asse autostradale nel comune di Paderno Dugnano, con particolare riferimento a :

  • Via Rosselli e via Della Quercia

  • Ex collinetta di Via Battisti/ oasi ( una volta) del parco del Seveso

  • Rotonda di Via Battisti e le aree ad essa adiacenti + rotonda di via Brasile ( Giraffe)

  • Area comprese tra via Battisti e la complanare/autostrada

  • Area compresa tra via Sesto S. Giovanni e la complanare/autostrada

  • Scuola Curiel

I punti 3 e 5 , però, risultano essere  stati stralciati dalla ipotesi di miglioramento. Siccome abbiamo sempre ritenuto, invece, che siano punti irrinunciabili, al pari degli altri, abbiamo evidenziato  e sostenuto le nostre osservazioni nel corso di un incontro con l’ O.A. , svoltosi a Roma nel gennaio scorso.  Successivamente queste osservazioni sono state formalizzate in un documento ufficiale che è stato presentato  all’inizio di marzo.

Oltre che con l’O.A. abbiamo affrontato nuovamente questi temi in un paio di incontri avuti con l’assessore Tonello , proprio per sottolineare  ulteriormente l’importanza in generale del progetto complessivo ed in particolare  delle richieste contenute nel documento sopra  citato.

Sulla nostra posizione il Comune sostanzialmente concorda e si è impegnato a sostenerla nei tavoli tecnici con Milano Serravalle.

L’O.A., nella sua relazione finale del 10/5  riserva a questo argomento delle note precise (Pag.12-13-14), lasciando in eredità a chi subentrerà (se subentrerà) il compito di verificarne l’attuazione.

E QUI STA IL PROBLEMA CRUCIALE.

  • Chi si farà parte diligente di portare a termine concretamente il lavoro fin qui svolto?

  • Quanto del progetto complessivo, basato sull’idea “Infrastruttura verde”, che sta alla base dell’incarico che Serravalle Engineering ha affidato alla PAN ASSOCIATI, sarà effettivamente realizzato?

  • Quali spazi concreti di creatività saranno consentiti alla PAN ASSOCIATI per poter realizzare ciò che è stata giudicata da tutte le parti in causa una soluzione innovativa importante, interessante e necessaria al territorio?

  • C’è il coraggio e la determinazione, dopo tutte le parole spese finora, per trasformare le belle dichiarazioni in realtà?

  • Sarà effettivamente il “risarcimento” che la città si attende o sarà invece l’ultima presa in giro di questa vicenda?

  • Corriamo il rischio che la montagna, alla fine, partorisca il topolino?

I SOGGETTI , BEN INDIVIDUATI, CHE HANNO LA RESPONSABILITÀ IN QUESTA OPERAZIONE FINALE, SI DEVONO SPENDERE ADESSO. LO FARANNO? “

Good news Cormano, Cusano Milanino e Bollate

Non è vero che le Amministrazioni comunali sono indifferenti al destino delle proprie comunità; non tutte. Tenendo fede alla impostazione di questo blog, che guarda a quanto succede anche nell’area metropolitana milanese (are nord in particolare), oggi informiamo di tre casi di buona politica e buona amministrazione. Cormano contro il gioco d’azzardo: tre iniziative di informazione preso i centri di aggregazione sociale; Cusano Milanino chiama gli operatori economici a dire la loro in una Consulta per il commercio e le attività produttive (Paderno invece li ignora) e Bollate affitta le case sottratte alla mafia per attività contro il bullismo.

Cormano contro il gioco d’azzardo

Il Comune di Cormano fa parte insieme a Bresso, Cusano Milanino e Cinisello Balsamo, comune capofila, di un progetto che coinvolgerà anche gli altri comuni dell’ambito.
La prima azione è stata avviata in questi giorni e consiste in una campagna di sensibilizzazione intitolata 
“No Slot. Vinci solo quando smetti”, una campagna di informazione tramite tre incontri pubblici che si terranno presso:

  •  l’associazione Amici del Parco in Villa Gioiosa giovedì 14 giugno(Villa Gioiosa, via Mazzini, 39) ore 16.00;
  •  il Centro Santinelli nel Parco don Sandro Manzoni giovedì 21 giugnoore 16.00;
  •  l’Auser Centro Vigorelli sempre in Villa Gioiosa giovedì 28 giugno(Villa Gioiosa, via Mazzini, 39) ore 16.00.

Altra importante azione sarà l’apertura di uno Sportello d’ascolto a partire da giovedì 21 giugno presso i locali adiacenti alla Biblioteca Civica P. Volontè in via Edison, 8, tutti i giovedì dalle 10.00 alle 12.00.

Continua a leggere

Prossimi eventi
  1. La fabbrica dimenticata

    18 giugno 2018, 8:00 - 21 giugno 2018, 17:00
  2. Ricetta Milano

    23 giugno 2018, 8:00 - 17:00
  3. Paderno: Assemblea territoriale di Potere al popolo

    26 giugno 2018, 21:00 - 23:30
  4. Calici d’estate

    28 giugno 2018, 21:00 - 23:00
  5. Festa dei popoli a Palazzolo

    30 giugno 2018, 15:00 - 23:30
Articoli recenti