nella Città Metropolitana Milanese

Notizie

Coronavirus

“In attesa dei provvedimenti all’esame delle autorità nazionali e regionali, contribuiamo a diffondere le indicazioni e i comportamenti da seguire accordate dal Ministero della Salute e Regione Lombardia. “

AGGIORNAMENTO – 23.2.2020 ORE 16:50

Comunicato del sindaco Ezio Casati.

In relazione all’evolversi della diffusione del Coronavirus, in attesa che venga predisposta da Regione Lombardia, in accordo con il Ministero della Salute, un’ordinanza valida per tutto il territorio lombardo che prevederà la sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, si anticipa che il Sindaco Ezio Casati adotterà contestualmente le seguenti misure aggiuntive:

– per lunedì 24 febbraio 2020, tutti gli Uffici comunali saranno chiusi al pubblico per consentire l’adozione di procedure organizzative e l’allestimento di misure di prevenzione rispetto all’epidemia in atto;

– saranno chiusi al pubblico fino al 29 febbraio compreso, la Biblioteca Tilane e il Centro Culturale (l’Ufficio Cultura, Sport e Tempo Libero riceverà esclusivamente su appuntamento)

– sospese le attività nei Centri di aggregazione per gli Anziani

– sospese le attività nei  Centri di aggregazione giovanili

– sospese le attività negli impianti sportivi

– sospese tutte le manifestazioni e gli eventi organizzati dall’Amministrazione Comunale o da soggetti privati e/o associazioni

E’ fortemente raccomandato di rinviare ogni assemblea (condominiale, associativa e altro) prevista in questa settimana in attesa di conoscere meglio l’evolversi dello scenario epidemiologico.

“Il nostro compito in ambito comunale è quello di mettere in atto le disposizioni decise di ora in ora dal Governo Nazionale e Regionale rispetto alle evoluzioni di questa epidemia – sottolinea il Sindaco Ezio Casati – Stiamo lavorando per garantire al meglio i servizi di assistenza alla cittadinanza e gestire sul nostro territorio tutte le misure di prevenzione. Non dobbiamo cedere al panico ma collaborare tutti insieme per rendere più efficaci i provvedimenti che si stanno adottando o che saranno adottate su indicazione anche delle Autorità Sanitarie e di Protezione Civile. Cercheremo di aggiornarvi attraverso il sito comunale e i canali social istituzionali con la maggiore tempestività possibile ”.

Oltre al numero unico di emergenza 112, ricordiamo che I cittadini che hanno sintomi influenzali non devono recarsi in Pronto Soccorso ma chiamare il numero verde unico regionale 800.89.45.45

Per informazioni generali chiamare invece il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute.

Ancora lavoro nero

Rilancio una notizia pubblicata dal quotidiano Il Giorno del 20.2.2020, relativa al’intervento della Guardia di Finanza che ha scoperto due attività lavorative fondate sull’illegalità.

Lavoro nero, blitz in due aziende a Paderno Dugnano e San Donato Milanese”

Quattordici lavoratori in nero sono stati scoperti negli ultimi giorni dalla Guardia di Finanza milanese in due imprese la cui attività è stata sospesa. Le Fiamme Gialle, analizzando anche le informazioni delle banche dati, hanno individuato due aziende nell’hinterland in cui sono stati trovati a lavorare in modo totalmente irregolare addetti di diverse nazionalità.

Nel primo caso, i finanzieri della Compagnia di Paderno Dugnano, hanno controllato una ditta specializzata nel confezionamento di biancheria, gestita da un italiano: tutte le sette lavoratrici, italiane e rumene, sono risultate in nero. Oltre a pesanti sanzioni amministrative pecuniarie, è stata chiesta alla Direzione Territoriale del Lavoro la sospensione dell’attività.

Nell’altro caso sono intervenuti i finanzieri della Compagnia di Melegnano, che hanno svolto verifiche in una ditta individuale, a San Donato Milanese, nel settore della panificazione. Sette i lavoratori stranieri, tutti irregolari dal punto di vista contrattuale. Quattro erano senza permesso di soggiorno e sono stato portati in questura per le procedure di espulsione. Sono anche stati denunciati alla Procura di Lodi per ingresso e soggiorno illegale, mentre il panificatore è stato denunciato all’Autorità giudiziaria per favoreggiamento e utilizzo di manodopera clandestina.

Considerate le condizioni carenti sotto il profilo igienico-sanitario in cui sono stati trovati i locali, è stata interessata anche l’Agenzia di Tutela della Salute di Milano.

Appello di Sinistra Alternativa

Ricevo da Sinistra Alternativa di Paderno Dugnano il seguente Appello:

Appello per la costituzione del Comitato per il NO al TAGLIO del Parlamento

Il 29 marzo 2020 i cittadini saranno chiamati al voto per la “modifica degli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione dei parlamentari”. Noi siamo contrari!

La riduzione dei parlamentari vuole essere il taglio della rappresentanza popolare, falsamente spacciata per risparmio.Così facendo si riduce la democrazia, la discussione, il confronto nelle istituzioni, la voce dei cittadini e delle minoranze.

Per questo riteniamo importante che, anche a Paderno Dugnano, si costituisca un COMITATO PER IL NO AL TAGLIO DEL PARLAMENTO, in vista del referendum costituzionale del 29 marzo prossimo.

Facciamo un appello ed invitiamo i cittadini, le organizzazioni politiche e le forze sociali democratiche che si riconoscono nei valori della Costituzione, ad un primo appuntamento il giorno 25 febbraio 2020 alle ore 21, presso il circolo di Rifondazione Comunista – A. Casaletti, in via Cardinal Riboldi, 208 a Paderno Dugnano.

La difesa della democrazia è un impegno importante, fondamentale per la libertà e per poter costruire un futuro migliore per noi e per i nostri giovani. In Europa e nel mondo la spinta per ridurre sempre più gli spazi di democrazia è pressante. Riconquistiamo la voglia di partecipazione cominciando a votare NO al referendum del 29 marzo contro il taglio del Parlamento.”

Prossimi eventi
  1. Cinisello Balsamo: il lungo ’68

    14 Febbraio 2020, 19:00 - 5 Marzo 2020, 17:00
  2. Non solo 8 marzo

    1 Marzo 2020, 8:00 - 10 Marzo 2020, 17:00
Articoli recenti