nella Città Metropolitana Milanese

Notizie in breve (2)


3.SICUREZZA DEI PONTI

Dissesto idrogeologico. E noi? Mi ha colpito l’articolo di L. Lana in un suo articolo su IL Giorno del 26 novembre dove annuncia che a Sesto San Giovanni ci sarà un check-up di dodici cavalcavia per avviare eventuali interventi. E a Paderno Dugnano?

Non si vuole certo creare allarmi o allarmismi ma solo domande. Da molte fonti di stampa abbiamo appreso, in questi mesi, che anche alcuni viadotti della MI-MEDA erano tra quelli più a rischio. Certo erano 4 ed erano tutti identificati e monitorati. Nessuno nel nostro territorio e questo in parte ci tranquillizza per la “nostra responsabilità di comunità”. Ma non ci deve far calare l’attenzione.

Dopo quanto è successo in questi giorni in diverse località italiane e non solo per il crollo del viadotto della A26 non è il caso di rendere pubblico ed informare su quali rischi idrogeologici  ci sono nella nostra città? Quali sono le aree a rischio? Esiste una mappatura che evidenzi i luoghi più esposti?  E quali sono le indicazioni fornite alla Protezione civile e soprattutto ai cittadini?

4.EX SNIA VAREDO

Nelle settimane scorse c’è stato un sopralluogo congiunto sull’area ex-Snia organizzato dalla Commissione speciale Antimafia e dalla Commissione regionale Ambiente e protezione civile del Consiglio regionale della Lombardia. Dopo gli interventi massicci delle forze dell’ordine di giugno, la situazione della sicurezza è nettamente migliorata.

In questo momento i rifiuti accumulati nei capannoni e sequestrati sono accessibili e su questo deve intervenire la proprietà che è stata sollecitata. Il rischio incendio per autocombustione è minimo, data la natura del materiale accumulato, ma resta la possibilità di incendi dolosi. Come osservano i commissari regionali:

“Sulla riqualificazione serve una progettualità d’insieme, l’area va considerata con un intervento globale che consideri anche il territorio circostante. Su questo  Regione Lombardia deve farsi parte attiva, anche alla luce della nuova legge sulla rigenerazione urbana per arrivare a un masterplan che porti investimenti e risorse in zona”.

Serve un crono-programma e la certezza di investitori privati e/o pubblici L’area non può essere abbandonata ancora. L’Amministrazione Comunale di Paderno Dugnano che idee ha in proposito?

Prossimi eventi
  1. ANPI informa

    25 Gennaio 2020, 14:00 - 27 Febbraio 2020, 9:30
  2. 7 sindaci e il Nord Milano

    1 Febbraio 2020, 17:00 - 23:00
Articoli recenti