nella Città Metropolitana Milanese

Troppi scenari per una linea

Il 13 dicembre a Cormano è stato presentato, lo studio di fattibilità per il prolungamento della MM3. L’assessore alla Mobilità e ai Lavori pubblici del Comune di Milano, Marco Granelli ha presentato i risultati dello studio iniziato un anno fa che si è avvalso di approfondimenti sui flussi di traffico quotidiani, attraverso i 5 Comuni della zona. I tempi di attesa? Lunghi.

Mentre la metrotranvia Milano-Limbiate sarà pronta entro il 2023, per il prolungamento della linea metropolitana gialla si dovrà aspettare almeno il 2030. Questo è quanto si è capito. Ma la sorpresa sono state le 5 ipotesi presentate

“Quattro delle 5 soluzioni del piano di fattibilità del prolungamento della Linea Gialla, prevedono il capolinea allo stadio di Paderno. Solo una ipotesi, quella più “leggera” ed economica (da non più di 440 milioni di euro, per intendersi) prevede una fermata a Cormano e il capolinea davanti al cinema Le Giraffe, con la possibilità di costruire il parcheggio di interscambio nelle vicinanze.”

E con l’ipotesi dell’area ex Tonolli che rimane condizionata dalla possibilità di un adeguato piano ambientale e infrastrutturale dei terreni lasciati liberi dalle industrie dismesse. Il costo delle diverse ipotesi in campo potrà variare tra 400 e 950 milioni di euro. Francamente troppe le ipotesi messe in campo che rischiamo di essere uno specchietto al non fare nulla. Speriamo di sbagliarci.

Prossimi eventi
  1. ANPI Informa

    15 Luglio 2020, 8:00 - 10 Agosto 2020, 17:00
Articoli recenti