nella Città Metropolitana Milanese

Consiglio Comunale del 16 novembre. Report e commento del consigliere Efrem Maestri (PD)

efrem_cons-300x300 Riceviamo e volentieri pubblichiamo un resoconto delle attività del Consiglio Comunale del 16 novembre,con un commento personale di Efrem Maestri, consigliere del PD e vicepresidente del Consiglio. “Seduta consiliare con “molta carne al fuoco”: ben tredici i punti all’Ordine del Giorno, comprese quattro interrogazioni e tre interpellanze. Si inizia con un minuto di silenzio per la scomparsa di Maurice Cerasi (ex assessore all’Urbanistica con la giunta Strada) e per i tragici fatti di Parigi (sono state ricordate sia le vittime in Francia, sia tutti i caduti per mano di altri attentati terroristici). ULTERIORI COMUNICAZIONI: l’assessore alle Pari Opportunità e Cultura, Arianna Nava, ricorda gli eventi organizzati dal nostro Comune per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Chiede poi parola Abbati (M5S) intervenendo in merito ai giochi bimbi della scuola per l’infanzia di Baraggiole, ringraziando per la sistemazione anche se lamenta una certa lentezza in quanto se ci sono questioni di ordine economico-finanziario, la sicurezza non può derogare. INTERROGAZIONI E INTERPELLANZE (in sintesi):
  • Piano monitoraggio ambientale cantiere Rho-Monza, presentata da Giuranna (IxC), il quale chiede i dati e se non si ritiene utile divulgarli.
L’assessore ai Lavori Pubblici Tonello risponde dicendo che i referti ARPA si trovano all’Osservatorio Ambientale (facente capo a Ministero) e che il Comune non fa parte dell’Osservatorio; il Comune ha chiesto ad ARPA monitoraggio mobile e il 3 febbraio 2015 la stessa ARPA ha confermato l’avvenuta campagna di monitoraggio. Sul sito Comunale c’è il Piano Monitoraggio Ambientale (però è quello di MilanoSerravalle di ottobre 2013). Giuranna non si ritiene soddisfatto, anche perché l’Amministrazione Comuale (d’ora in poi A.C.) non sta facendo quanto previsto da OdG votato circa un anno fa – 27 novembre 2014 – il quale impegnava il Pres. della Comm. Territorio ad acquisire tutti gli elementi di conoscenza relativi alla progettazione e all’esecuzione della Rho-Monza, studiare ed approfondire possibili realizzazioni meno impattanti e informare periodicamente la cittadinanza.
  • Utilizzo di diserbanti contenenti glifosato, presentata da Abbati (M5S), il quale domanda se le aziende che operano nel nostro Comune fanno uso di questi diserbanti – il glifosato è stato definito “probabile cancerogeno” da Agenzia Internazionale per la ricerca sul Cancro – e se l’A.C. può vietarne l’uso e/o la vendita.
Risponde l’assessore all’Ambiente Nadia Rudellin dicendo che verificheranno e che l’A.C. non può vietarne la vendita. Non totalmente soddisfatto Abbati, ricorda che il Sindaco può sempre emettere ordinanze per vietarne l’utilizzo. L’assessore Rudellin ribatte promettendo un impegno, da marzo 2016, nel contattare appaltatore servizi verde chiedendo se costui utilizza di diserbanti contenti glifosato.
  • Inceneritore Incirano, presentata da Cezza (M5S). Interrogazione abbastanza complessa nella quale si chiede in sostanza se l’A.C.: è in possesso dei dati ARPA; ha mai fatto richiesta di maggiori controlli ad ARPA sul funzionamento dell’impianto, sulle quantità di rifiuti smaltiti e sul monitoraggio dell’aria; ha fatto controlli sui terreni e sulle falde acquifere.
Risponde l’assessore Rudellin affermando che la società proprietaria dell’impianto ha presentato a Provincia di Milano istanza di rinnovo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale. Il 10 aprile 2014 la Provincia di Milano ha comunicato l’accettazione dell’appendice della polizza fideiussoria con estensione della scadenza della stessa polizza ad ottobre 2016. L’assessore ha proseguito dicendo che, vista la contrarietà da parte dell’A.C., l’impianto è presidiato e controllato dalle autorità preposte alla tutela ambientale e salute pubblica (tecnici comunali effettuano controlli visivi e tecnici ARPA visite ispettive). Per quanto concerne i dati ambientali, l’assessore ha concluso dicendo che non sono stati ancora pubblicati sul sito ARPA. Cezza (M5S) non è affatto soddisfatto della risposta in quanto il tema era stato già discusso 7 mesi fa in Consiglio e non si sa ancora nulla. Cezza inoltre accusa duramente l’A.C. di non presidiare dovutamente l’inceneritore (perché le irregolarità parrebbe avvengano sempre di notte), dicendo se non è un problema che ARPA non faccia pervenire i dati e se l’assessore si è “degnata” o meno di parlare con la dirigente dell’Ufficio Ecologia.
  • Lavori e soste irregolari scuole via IV Novembre, presentata da Riboldi (Lega Nord). L’interrogante domanda come mai non si predispone la rimozione forzata per i trasgressori, nonostante sia stato approvato all’unanimità un Ordine del Giorno in Consiglio Comunale e il perché gli agenti di Polizia Locale non conoscono tale delibera consiliare. Dopo la risposta da parte della Giunta (un essenziale “provvederemo”), il leghista Riboldi si dice «incavolato nero», in quanto la situazione non è ancora risolta. Alparone risponde dicendo che è un percorso lungo e che sono stati tolti agenti di Polizia Locale da altre scuole per presidiare via IV novembre.
Finita l’ora dedicata alla discussione di interrogazioni, interpellanze e Ordini del Giorno, si passa alle proposte di delibere consiliari. STATO ATTUAZIONE PROGRAMMI ANNO 2015: in sostanza secondo la maggioranza tutto procede a gonfie vele e come Comune siamo in linea con gli obiettivi prefissati. Le opposizioni evidenziano criticità sulle scelte politiche e sull’agire della Giunta Alparone. Il punto passa con 15 sì (maggioranza) e 9 no (opposizioni). AFFIDO IN HOUSE PROVIDING DEI SERVIZI DI REFEZIONE E PARCHEGGIO AD AGES: mense e parcheggi resteranno alla multiservizi Ages per i prossimi 10 anni. Ages provvederà in seguito a fare la gara per la mensa con tempi e modalità che verranno discusse nel momento in cui si procederà con capitolato. Il punto passa con il voto favorevole del centro-destra, PD e Insieme per Cambiare. Unici contrari M5S. VARIAZIONE PREVISIONALE e ESTINZIONI MUTUI: vengono affrontati congiuntamente i due punti. La variazione sul Bilancio previsionale è di lieve entità rispetto a quella che andrà in porto a fine novembre. I mutui che vengono estinti sono due e la maggior parte della cifra si riferisce ai lavori per Corte Stiria. Venendo meno i due mutui, il corrispettivo importo viene coperto/sostituito con l’avanzo di amministrazione 2014. Sulla variazione previsionale la maggioranza vota a favore, si astiene M5S e votano contro PD e Insieme per cambiare. Sull’estinzione mutui la maggioranza vota a favore, si astiene il PD e votano contro M5S e Insieme per cambiare. APPROVAZIONE CONVENZIONE PER CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA (CUC): è un obbligo di legge dal 1° novembre 2014 per quanto riguarda appalti lavori pubblici superiori ai 40.000 euro. Gli altri 3 comuni aderenti (Cinisello, Sesto e Cusano) hanno già approvato testo convenzione: manchiamo solo noi. Fino al 31/12/2016 siamo in fase sperimentale (solo per le opere pubbliche); dopo anno di sperimentazione si potranno accomunare anche l’acquisto centralizzato di beni e servizi. Il Sindaco Alparone, pur non condividendo il fatto che è una scelta “calata dall’alto” (ha aggiunto anche «non so se l’avrei fatto senza un preciso obbligo di legge»), ritiene utile la CUC per lanciare la sfida dell’area omogenea del Nord-Milano rispetto alla Città Metropolitana. Cezza dichiara che M5S voterà contro per il fatto che questa cosa viene calata dall’alto. Tutti gli interventi della maggioranza dicono più o meno quanto detto dal Sindaco. Ben 4 gli interventi da parte dei consiglieri PD: Caputo lamenta il fatto dei tempi di discussione, di una bozza redatta dai tecnici che è sintetica rispetto a quella fornita da Anci, che nessun consigliere conosce la normativa anticorruzione; Marelli ritiene utile la CUC anche per la realizzazione di maggiori economie di scala; Coloretti giudica positivo il fatto che, rispetto alla bozza iniziale, è stato inserito un comma che stabilisce che sull’esito delle consultazioni trimestrali coi Sindaci per l’andamento della CUC viene data informazione ai Presidenti dei Consigli comunali dei Comuni associati; Maestri evidenzia punti criticità (rischio che partecipino solo imprese ben strutturate) e punti di forza (centralizzazione per avere procedure uniformi e effettivo governo integrato dei territori). Esito della votazione: tutti favorevoli con il solo voto contrario del Movimento 5 Stelle.La seduta conclude a mezzanotte circa. Il mio giudizio personale Sconcertante che si è fatto solo il minuto di silenzio canonico per i fatti di Parigi e non si è spesa nemmeno una parola in più, o tentato di fare un Ordine del Giorno comune (colpa anche mia che non l’ho proposto). Sconcertante chiudere a mezzanotte: su un argomento come la CUC che riguarda un tema importante come quello degli appalti lavori pubblici era necessario un approfondimento maggiore. Un consiglio comunale non può essere relegato alla mera funzione di votificio e mi sarei aspettato che intervenissero più consiglieri. Sconcertante il fatto che rimangano – ormai è prassi consolidata – tre interpellanze e tre Ordini del Giorno da trattare (tra cui quello del Sindaco sull’Eureco, datato giugno, e quello di Daniela Caputo sui lavori di pubblica utilità, datato luglio). Questi vengono rinviati alla seduta successiva, così come le due proposte di delibera relative alle integrazioni al Regolamento Polizia Locale e alle modifiche al regolamento per le aree di sosta a pagamento. Efrem Maestri,consigliere comunale del PD
Prossimi eventi
  1. ANPI informa

    25 Gennaio 2023, 8:00 - 24 Febbraio 2023, 17:00
  2. Intervallo. Momenti di ascolto guidato di musica classica

    31 Gennaio 2023, 20:30 - 28 Febbraio 2023, 23:30
  3. David Maria Turoldo, il resistente

    6 Febbraio 2023, 21:00 - 22:30
  4. Metropolis: stagione teatrale 2022/23

    6 Marzo 2023, 20:30 - 21:00
Articoli recenti