nella Città Metropolitana Milanese

Cop26: homo sapiens?

di Ottorino Pagani:

I risultati deludenti della conferenza di Glasgow vengono documentati, analizzati, argomentati e giustificati su tutti i media mondiali; nel frattempo: il consumo di carbone aumenta e le quotazioni salgono ai massimi da 12 anni, a far aumentare le quotazioni del carbone è innanzitutto il prezzo del gas che induce a spostarsi su altre fonti più economiche …, etc, etc.

In questo bombardamento di informazioni sono apprezzabili, dal mio punto di vista, le sintesi sulla direzione che stiamo seguendo: di seguito ripropongo la vignetta pubblicata prima della Cop26 da Mauro Biani su Repubblica e uno stralcio della “Vita di Galileo” di Bertold Brecht.

Galileo ai “potenti egoisti”: “Questi uomini egoisti e prepotenti, avidi predatori a proprio vantaggio dei frutti della scienza, si avvidero subito che il freddo occhio scientifico si era posato su una miseria millenaria quanto artificiale, una miseria che chiaramente poteva essere eliminata con l’eliminare loro stessi. Allora sommersero noi sotto un profluvio di minacce e corruzioni, tali da travolgere gli spiriti deboli. Ma possiamo noi ripudiare la massa e conservarci ugualmente uomini di scienza? I moti dei corpi celesti sono divenuti più chiari; ma ai popoli restano pur sempre imperscrutabili i moti dei potenti. ….. Finché lumanità continuerà a brancolare nella sua madreperlacea nebbia millenaria […] finché sarà troppo ignorante per sviluppare le sue proprie energie, non sarà nemmeno capace di sviluppare le energie della natura che le vengono svelate.

E quando coll’andar del tempo avrete scoperto tutto lo scopribile, il vostro progresso non sarà che un progressivo allontanarsi dall’umanità. Tra voi e l’umanità può scavarsi un abisso così grande, che ad ogni vostro eureka rischierebbe di rispondere un grido di dolore universale … Se io avessi resistito, i naturalisti avrebbero potuto sviluppare qualcosa di simile a ciò che per i medici è il giuramento d’Ippocrate: il voto solenne di far uso della scienza ad esclusivo vantaggio dell’umanità. Così stando le cose, il massimo in cui si può sperare è una progenie di gnomi inventivi, pronti a farsi assoldare per qualsiasi scopo ….”

Prossimi eventi
  1. Non solo l’otto

    18 Novembre 2021, 8:00 - 29 Novembre 2021, 17:00
  2. Commissione Economia

    29 Novembre 2021, 18:30 - 20:00
  3. Consiglio Comunale

    30 Novembre 2021, 19:30 - 23:30
Articoli recenti