nella Città Metropolitana Milanese

E’ arrivato Nextdoor

Stamane nella casella di posta un volantino annuncia che “più di 13 vicini stanno già utilizzando Nexdoor nel nostro quartiere ”Palazzolo Milanese Ovest”. E aggiunge: Accadono cose fantastiche quando i vicini iniziano a parlare. E’ per questo che vogliamo creare una grande e forte comunità per rendere il nostro quartiere un posto più amichevole e sicuro” mi dice un tale che si firma “Amedeo di Nexdoor”.

Sembra l’annuncio della ritrovata “comunità felix” invece è probabilmente solo l’annuncio dell’arrivo di un a nuova forma di impresa digitale che cerca di dare una risposta alle difficoltà relazionali esistenti facendone un nuovo business.

Niente di preconcetto per carità ma consiglio prudenza a tutti i fanatici delle novità digitali. Primo informarsi su questa nuova applicazione, poi pensare bene a cosa serve a chi la fa e la mette a disposizione (gratuita?) e poi decidere.

Nulla di personale ma la prudenza non è mai troppa soprattutto con chi è abituato a carpire informazioni personali per rivenderle al miglior offerente non tutelando minimamente la privacy delle persone. Certo fra qualche anno qualche Zuckemberg chiederà scusa e nel frattempo voi/noi avremo involontariamente, e con i nostri dati personali, alimentato una fortuna che qualcuno ha sfruttato senza scrupoli nascondendosi dietro il Game del secolo. Intanto però il nuovo Game è già attivo:

 “L’app mette assieme ormai 200 mila quartieri di USA, Francia, Regno Unito, Paesi Bassi e Germania: al gruppo si aggiunge l’Italia, il cui approdo sarà inevitabilmente a macchia di leopardo: alcuni quartieri sentiranno più urgente il bisogno dell’app e di nuovi sistemi di socializzazione, mentre la provincia con ogni probabilità rimarrà più ai margini. Un valido esperimento sociale, insomma, oltre che una intelligente iniziativa imprenditoriale.”

Prudenza quindi e ricordate che nell’epoca del “Capitalismo della sorveglianza”: “i dati, i nostri dati di utenti ed elettori, sono merce preziosa di questa nuova economia: vengono carpiti, elaborati, talvolta rivenduti all’ asta dai data broker “ (G.Foschini-F.Tonacci: Tutti sorvegliati, La Repubblica 31 marzo 2019).

In sostanza “se il prodotto (app.) è gratis ricorda che la merce in vendita sei tu”.

Prossimi eventi
  1. Festival di Villa Arconati

    26 Giugno 2019, 8:00 - 23 Luglio 2019, 17:00
  2. Ricordando Piazzale Loreto

    10 Agosto 2019, 8:00 - 17:00
  3. Trofeo della Memoria

    3 Settembre 2019, 14:00 - 6 Settembre 2019, 23:30
Articoli recenti