nella Città Metropolitana Milanese

FIRMA LA PETIZIONE per SALVARE IL PARCO La giunta di Alparone sta per rendere edificabile il Parco, pubblico, tra Via Gorizia e Via Dalla Chiesa!

La Giunta Alparone, con il prossimo Consiglio Comunale, intende approvare una variante del PGT -Piano di Governo del Territorio, trasferendo i volumi edificabili da un’area privata ad una pubblica, in particolare nel Parco di Via Gorizia/Via dalla Chiesa. La documentazione ufficiale è varia e complessa, ma può essere brevemente riassunta così:
  • Con la variante RE3 del PGT , la Giunta Alparone di centro-destra, tra il 2013 e 2017, ha aumentato i volumi edificabili di un’area libera in Via Roma, da 2.800 a 14.734 mc, passando quindi dalla costruzione di 12 a 60 appartamenti. Subito dopo OFFRE ai proprietari la possibilità di trasferire le cubature da via Roma al Parco di via Gorizia.
  • Il Parco di via Gorizia è stato creato su un’area ceduta al Comune dalla Cooperativa che si trova sull’altro lato di Via Dalla Chiesa, allo scopo di avere un polmone verde vicino a casa e accessibile a tutti. Con la variante RE3, la Giunta Alparone cede così un’area pubblica ad un privato mediante una trattativa privata !
  • Il traffico di Via Dalla Chiesa, già attualmente molto intenso nelle ore di punta, presumibilmente andrà a peggiorare ulteriormente. Inoltre, nella zona, un’altra variante al PGT, la RE11, prevede che sull’adiacente Area ex-Scaltrini vengano costruite altre abitazioni e strutture commerciali per circa 54.000 mc, con un ulteriore forte impatto sulla viabilità. Il tutto a ridosso della Milano-Meda, della Tangenziale Nord, del nuovo tratto Rho–Monza in costruzione.
ORA si pongono spontanee alcune domande a cui molti CITTADINI vorrebbero fossero date delle risposte:
  • PERCHE’ i volumi edificabili sono aumentati di circa 5 volte?
  • PERCHE’ trasformare un PARCO PUBBLICO in un’AREA EDIFICABILE PRIVATA?
  • PERCHE’ NON è stata effettuata una gara per individuare il migliore offerente?
  • CHE IMPATTO avrà il forte AUMENTO di TRAFFICO sulla SALUTE dei CITTADINI?
  • Tra case sfitte o in vendita, case nuove in costruzione e bloccate, sono davvero necessarie nuove case a PADERNO DUGNANO? A scapito di un PARCO?
Da alcune settimane contro questo progetto si sono mobilitati Cittadini, Associazioni e forze politiche di opposizione, informando la Cittadinanza e raccogliendo le firme per una petizione.
Sono state raccolte già più di 1.000 firme e per  Sabato 28 Ottobre è stato indetto il  FIRMA DAY, una giornata dedicata all’informazione e alla raccolta di firme per la petizione in 10 diversi punti della città di Paderno Di Dugnano, dalle 10.00 alle 12.00.
  1. Via Battisti / UNES
  2. Via Riboldi / angolo via Toscanini
  3. Piazza Matteotti
  4. Via Reali (tra chiesa e farmacia)
  5. Via Gramsci / P.zza Falcone e Borsellino (banca)
  6. Paderno: via Roma / angolo Camposanto
  7. Palazzolo: Piazza Addolorata
  8. Palazzolo: via Monte Sabotino / angolo via Bolivia
  9. Incirano: via Italia /angolo via Cappellini
  10. Villaggio: via Tripoli / angolo via Cuba
Già da Domenica 15 Ottobre, presso l’ECO FESTA al Centro Sportivo Comunale di Via Serra – Parco TOTI, sarà possibile firmare la petizione
Testo x petizione – Salviamo il parco di via Gorizia Hanno aderito: ANPI, Circolo Eco Culturale La Meridiana, CCIRM, Insieme per Cambiare, Legambiente, Movimento Cinque Stelle, Partito Democratico, Partito della Rifondazione Comunista, Partito Socialista Italiano e Verdi

Una risposta a FIRMA LA PETIZIONE per SALVARE IL PARCO La giunta di Alparone sta per rendere edificabile il Parco, pubblico, tra Via Gorizia e Via Dalla Chiesa!

Prossimi eventi
  1. D(i)ritti al Futuro

    19 Settembre 2021, 8:00 - 10 Ottobre 2021, 17:00
  2. Consiglio Comunale

    28 Settembre 2021, 20:00 - 30 Settembre 2021, 23:00
  3. Maurice Cerasi, un architetto in città

    2 Ottobre 2021, 11:00 - 12:30
  4. Villaggio Ambrosiano: Matita solidale

    2 Ottobre 2021, 17:00 - 19:00
Articoli recenti