nella Città Metropolitana Milanese

Giubileo dei carcerati Rubagotti in visita al carcere di Monza

ImmagineRicevo da Gianni Rubagotti il seguente comunicato stampa della delegazione che ha visitato sabato il carcere di Monza: “Oggi con il Sindaco di Desio Roberto Corti, il Segretario dell’Associazione per l’Iniziativa Radicale Miryam Cazzavillan Gianni Rubagotti ed il già Consigliere regionale in Lombardia per il Partito Radicale Giorgio Inzani ho avuto la straordinaria opportunità di visitare la casa circondariale di Monza. Accompagnati dal Direttore Maria Pitaniello e dal Comandante della Polizia Penitenziaria, abbiamo potuto vedere le carceri: le celle in cui i detenuti vivono la propria quotidianità, i laboratori dove alcuni fra loro lavorano e coltivano passioni, la biblioteca, le cucine, la pasticceria, la lavanderia, la falegnameria, gli spazi comuni e le sale dove ogni settimana i carcerati incontrano i propri parenti che vivono al di fuori delle mura. Oltre 600 persone stanno scontando la propria pena presso il carcere di Monza. Per le fattispecie di reato più varie. 300 gli effettivi di Polizia Penitenziaria. Una vera e propria città, parallela al mondo in cui viviamo noi cittadini cui è garantita la libertà personale. Visitare questo luogo (la primissima volta per me in un carcere), parlare con chi lo amministra e con chi vi sta espiando la propria condanna ha rappresentato un’esperienza straordinaria di cui faremo sicuramente tesoro. Le Istituzioni agiscano per tutelare i diritti umani fondamentali e la dignità di queste persone in ogni sede legale, nazionale e internazionale, e per ottenere subito le condizioni detentive previste dalla Legge. A noi Amministratori e rappresentanti nelle Istituzioni della Repubblica sia garantita la conoscenza delle condizioni di vita e dello stato di salute di ciascun detenuto, nonché la conoscenza dei parametri per stabilire l’abitabilità di ciascuna cella e il relativo indice di affollamento. Il carcere svolga la propria funzione sociale. Le pene tendano alla rieducazione del condannato, secondo quanto previsto dall’articolo 27 della Costituzione Italiana. Ringrazio ancora i Radicali per la straordinaria opportunità concessami e il mio Sindaco per la disponibilità e la sensibilità dimostrate” *** “Ringrazio anche da parte di Giorgio Inzani il Sindaco Corti e il consigliere Alberti per aver accettato l’invito a vedere dal vivo il mondo carcerario. Credo che questa visita non sarà un episodio isolato ma l’inizio di un percorso che è importante che veda i comuni della provincia di Monza sempre più coinvolti nella collaborazione con il “loro” carcere. In particolare io e Inzani cogliamo l’occasione per ringraziamo gli oltre 11.000 detenuti che oggi e domani digiunano per aderire, come possono, alla Marcia per l’Amnistia organizzata dal Partito Radicale a Roma in contemporanea con il Giubileo dei carcerati.”
Prossimi eventi
  1. Cinisello Balsamo: il lungo ’68

    14 Febbraio 2020, 19:00 - 5 Marzo 2020, 17:00
  2. Non solo 8 marzo

    1 Marzo 2020, 8:00 - 10 Marzo 2020, 17:00
Articoli recenti