Qui Paderno Dugnano

nella Città Metropolitana Milanese

Legge Regionale 18/2019: rigenerazione urbana?

Articolo di Ottorino Pagani:

“La legge per la rigenerazione urbana lombarda, con i suoi bonus volumetrici agli immobiliaristi,  ha fatto “litigare” Regione Lombardia e il Comune di Milano che è ricorso al TAR; il Tribunale amministrativo lombardo ha inviato alla Corte Costituzionale la legge rilevando, in via preliminare, una serie di elementi di incostituzionalità come sostenuto dall’ex Assessore all’Urbanistica milanese (Pierfrancesco Maran del Partito Democratico); di seguito il Comunicato stampa del Comune di Milano dopo la sentenza della Consulta:

“Rigenerazione urbana. Dichiarata illegitimità costituzionale dell’articolo 40 della legge regionale sugli immobili dismessi.

Milano, 29 ottobre 2021 – La Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 40-bis della legge regionale della Lombardia n. 12 del 2005 “Legge per il governo del territorio”.

È stata depositata oggi la sentenza della Consulta datata 6 ottobre che pone fine ad una lunga vicenda giudiziaria in cui Palazzo Marino si è sempre battuto a difesa dell’autonomia dei comuni.

Si legge nelle circa 20 pagine della sentenza, l’imposizione ai Comuni, per di più al di fuori di qualsiasi procedura di raccordo collaborativo, di una disciplina quale quella in esame finisce per alterare i termini essenziali di esercizio della funzione pianificatoria, anche perché obbliga… a far dipendere le loro scelte fondamentali sulle forme di uso e sviluppo del territorio da una decisione legislativa destinata a incidere in modo assai significativo sull’aumento dell’edificato e sulla conseguente pressione insediativa.

“Per il Comune di Milano – evidenzia l’assessore alla Rigenerazione urbana Giancarlo Tancredi – questa sentenza non rappresenta solo un’importante vittoria dal punto di vista giudiziario. Ma è la conferma di un principio fondamentale, quello della potestà dei comuni nel pianificare la rigenerazione del proprio territorio, che ci porterà come Comune di Milano a scoraggiare con ancora più efficacia qualsiasi forma di degrado e abbandono”.”

Ora la sentenza della Corte Costituzionale mette in discussione l’intero impianto dei bonus volumetrici per la loro contraddittorietà rispetto all’obiettivo di “ridurre il consumo di suolo”. In attesa di una riscrittura della legge, conforme alle argomentazioni della Consulta, come si comporteranno i Comuni della Città Metropolitana di Milano per definire eventuali piani di rigenerazione urbana? “

Carrefour vende: e a Paderno?

Di seguito il comunicato stampa della FILCAMS -CGIL:

“Carrefour è il momento di cambiare direzione

Il marchio francese della grande distribuzione prevede la cessione di 106 supermercati e mini mercati a piccoli imprenditori nel corso del 2022 di cui 41 in Lombardia, 18 in Campania, 17 in Liguria, 16 nel Lazio, 6 in Toscana, 4 in Emilia Romagna, 3 in Piemonte e 1 in Abruzzo, che dovrebbero coinvolgere circa 1000 lavoratori. A rischio 615 equivalenti full time in esubero a cui potrebbero corrispondere più di 800 persone.

Nell’ultimo incontro tra sindacati e azienda, Carrefour ha presentato il piano di investimenti per il triennio 2022/2024 prevedendo un importante incremento di fatturato attraverso leve commerciali differenziate tra Iper, Market ed Express, ma senza un vero investimento sulle lavoratrici e i lavoratori: “Da una parte si proclamano esuberi e dall’altra si conservano le attività affidate a terzi (rifornimento scaffali, PLS e surgelati, spesa online), si utilizzano i somministrati e si gestiscono unilateralmente i trasferimenti. Il progressivo svuotamento dei negozi non garantisce un adeguato servizio, riduce il presidio nei punti vendita e di conseguenza rende sempre più insostenibile l’organizzazione del lavoro.” È il commento di Alessio Di Labio, segretario nazionale della Filcams Cgil che critica inoltre la scelta di avviare da subito la procedura di mobilità, volendo dettare i tempi della trattativa. 
La volontà dell’impresa è quella di arrivare il prima possibile ad avviare il piano di uscite incentivate, per la Filcams si deve pensare prioritariamente a chi continuerà a lavorare in Carrefour: “Il rilancio della rete vendita, un’organizzazione del lavoro dignitosa e l’esclusione delle terziarizzazioni sono gli elementi su cui ancora non sono state fornite risposte convincenti.”

Sarà interessato anche l’insediamento di Paderno Dugnano ?

Al momento non è dato sapere se ci saranno riflessi occupazionali anche per la nostra città.

Cop26: homo sapiens?

di Ottorino Pagani:

I risultati deludenti della conferenza di Glasgow vengono documentati, analizzati, argomentati e giustificati su tutti i media mondiali; nel frattempo: il consumo di carbone aumenta e le quotazioni salgono ai massimi da 12 anni, a far aumentare le quotazioni del carbone è innanzitutto il prezzo del gas che induce a spostarsi su altre fonti più economiche …, etc, etc.

In questo bombardamento di informazioni sono apprezzabili, dal mio punto di vista, le sintesi sulla direzione che stiamo seguendo: di seguito ripropongo la vignetta pubblicata prima della Cop26 da Mauro Biani su Repubblica e uno stralcio della “Vita di Galileo” di Bertold Brecht.

Galileo ai “potenti egoisti”: “Questi uomini egoisti e prepotenti, avidi predatori a proprio vantaggio dei frutti della scienza, si avvidero subito che il freddo occhio scientifico si era posato su una miseria millenaria quanto artificiale, una miseria che chiaramente poteva essere eliminata con l’eliminare loro stessi. Allora sommersero noi sotto un profluvio di minacce e corruzioni, tali da travolgere gli spiriti deboli. Ma possiamo noi ripudiare la massa e conservarci ugualmente uomini di scienza? I moti dei corpi celesti sono divenuti più chiari; ma ai popoli restano pur sempre imperscrutabili i moti dei potenti. ….. Finché lumanità continuerà a brancolare nella sua madreperlacea nebbia millenaria […] finché sarà troppo ignorante per sviluppare le sue proprie energie, non sarà nemmeno capace di sviluppare le energie della natura che le vengono svelate.

E quando coll’andar del tempo avrete scoperto tutto lo scopribile, il vostro progresso non sarà che un progressivo allontanarsi dall’umanità. Tra voi e l’umanità può scavarsi un abisso così grande, che ad ogni vostro eureka rischierebbe di rispondere un grido di dolore universale … Se io avessi resistito, i naturalisti avrebbero potuto sviluppare qualcosa di simile a ciò che per i medici è il giuramento d’Ippocrate: il voto solenne di far uso della scienza ad esclusivo vantaggio dell’umanità. Così stando le cose, il massimo in cui si può sperare è una progenie di gnomi inventivi, pronti a farsi assoldare per qualsiasi scopo ….”

Prossimi eventi

  1. Non solo l’otto

    18 Novembre 2021, 8:00 - 29 Novembre 2021, 17:00
  2. Commissione Economia

    29 Novembre 2021, 18:30 - 20:00
  3. Consiglio Comunale

    30 Novembre 2021, 19:30 - 23:30

I nostri consigli di lettura

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001. E' un blog scritto a più mani i cui testi sono liberamente riproducibili citando la fonte. Le foto presenti su questo blog sono prese in larga parte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Nel caso i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione non hanno che da segnalarlo per la relativa rimozione.

Commenti recenti