Qui Paderno Dugnano

nella Città Metropolitana Milanese

Roberto Saviano contro il potere

Ringrazio Renzo Trevisiol per la segnalazione dell’autodifesa di Roberto Saviano, pubblicata sulla Stampa del 16 novembre 2022. E’ un testo che ben racconta la difficoltà di “restare umani”, in questo nostro paese.

Il mio grido contro il potere che processa la democrazia di Roberto Saviano.

Mi ritrovo in quest’aula, oggi, rinviato a giudizio per aver criticato in modo radicale due dei politici, Giorgia Meloni e Matteo Salvini, che ho ritenuto maggiormente responsabili di una costante e imperitura propaganda politica fatta ai danni degli esseri umani più disperati, più deboli e più incapaci di difendersi: i profughi. Una propaganda che non si limita ad attaccare persone in cerca di salvezza lontano da paesi martoriati da guerre, povertà e desertificazione, ma fa di più: si scaglia con violenza anche contro le Ong operanti nel Mediterraneo, che con le loro imbarcazioni raccolgono donne, bambini e uomini dal mare, un attimo prima – o un attimo dopo, purtroppo – che questo si trasformi nella loro tomba.

Mi ritrovo oggi in quest’aula, e ritengo singolare che uno scrittore sia processato per le parole che spende, per quanto dure esse siano, mentre individui inermi continuano a subire atroci violenze e continue menzogne. Ma in questo vedo anche un’opportunità: non per me, ma perché ho fiducia che si possa finalmente esorcizzare la più subdola delle paure e cioè che avere un’opinione contraria alla maggioranza significhi avere un’opinione non legittima, e che quindi avere un problema con la maggioranza di questo Governo significhi avere un problema con la giustizia.

Continua a leggere

Aperto il prolungamento della tangenziale Nord Rho-Monza fino a Novate Milanese

Aperto ieri, in pompa magna e con la presenza di autorità regionali e nazionali, la Galleria Fonica di Paderno Dugnano che rappresenta il prolungamento della Rho-Monza fino a Novate Milanese.

Dopo anni di ritardi e di disagi il mostro, voluto anche dalla giunta Penati e avversato dai cittadini padernesi, è una brutta realtà e non saranno certo le mitigazioni ambientali dovute a fare diventare l’autostrada una “infrastruttura verde”.

La collocazione territoriale del nostro Comune, che nei decenni passati è stata una risorsa e un’opportunità di sviluppo e di crescita non solo economica, rischia di diventare penalizzante a fronte di politiche miopi. La Città metropolitana in questo si è rivelata insufficiente e inutile.

Un Comune ricco di verde e servizi rischia di essere il ricettacolo di scelte sbagliate: autostrada in centro città, vasche di laminazione e parchi d’acqua discutibili, blocco della riqualificazione delle tranvie Milano-Limbiate e Milano-Seregno, disfunzioni delle FNM e una mobilità che rischia la paralisi. La superstrada Milano-Como quasi sempre bloccata e una ex-Comasina al limite del collasso. Se poi pensiamo agli interventi che favoriscono la logistica nell’area Tonolli e nell’area Snia Di Varedo il futuro non può che essere peggiore del presente.

E nessuno più parla di inquinamento dell’aria. Meglio il silenzio?

Per questo è sempre più pressante l’esigenza di una politica comunale decisa e forte contro questo modello di sviluppo. A ricordare i disagi dei cittadini padernesi l’intervento del Sindaco di Paderno, che riportiamo in calce.

Proroga del mercato tutelato dell’energia…

Articolo di Ottorino Pagani:

“A complemento del post “Caro bollette: una battaglia per la sinistra?” pubblicato il giorno 8-11-2022: Comunicato ANSA – 11 novembre 2022: “Gas, resta in maggior tutela ancora un anno, proroga al 2024. La norma è contenuta nel decreto Aiuti quater. Viene prorogato al 10 gennaio 2024 il mercato tutelato del gas per famiglie e imprese. La proroga è contenuta nel decreto aiuti quater che modifica l’attuale termine del primo gennaio 2023.

Il termine della maggior tutela per l’elettricità era già fissata al 10 gennaio 2024. L’Autorità per l’energia aveva da tempo sollecitato il governo per un rinvio, considerata anche la situazione di emergenza sul fronte delle bollette. “

Ottima notizia è il commento di Assoutenti -, il rinvio al 2024 impedirebbe una nuova stangata sulle tasche delle famiglie. Da mesi chiedevamo di rinviare la fine del mercato tutelato del gas, in considerazione della grave situazione attuale che impone di garantire gli interessi degli utenti, anche a fronte di tariffe sensibilmente più elevate sul mercato libero. In tal senso la bozza del decreto accoglie in pieno il nostro appello, ma è necessario che ora tale provvedimento diventi realtà  e sia confermato nel testo definitivo del decreto”.

Per il Codacons: “la fine del mercato tutelato dell’energia va abolita definitivamente…..“Per evitare il caos e offrire maggiori garanzie a cittadini e imprese, il nuovo Governo dovrà necessariamente bloccare la fine del mercato tutelato dell’energia, misura su cui la stessa Arera ha espresso nei giorni scorsi forti perplessità”.

Prossimi eventi

  1. Cinema Metropolis: Stagione teatrale 2022-2023

    5 Dicembre 2022, 20:30 - 23:30
  2. Commisione Economia

    6 Dicembre 2022, 18:30 - 19:30
  3. “Boris Godunov” a Paderno

    7 Dicembre 2022, 17:30 - 21:30
  4. ANPI informa

    18 Dicembre 2022, 9:30 - 12:30

I nostri consigli di lettura

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001. E' un blog scritto a più mani i cui testi sono liberamente riproducibili citando la fonte. Le foto presenti su questo blog sono prese in larga parte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Nel caso i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione non hanno che da segnalarlo per la relativa rimozione.

Commenti recenti