nella Città Metropolitana Milanese

Rho-Monza: aggiornamenti e domande

Articolo di Ottorino Pagani:

“La strategica infrastruttura per EXPO 2015.

Lo “Stato di Fatto” della “Riqualificazione della SP46 Rho-Monza dal termine della A52 Tangenziale Nord al ponte della ferrovia Milano-Varese” descritto sul sito web della Società Milano-Serravalle:

L’apertura di entrambe le carreggiate (direzione Rho e direzione Monza) del ponte a scavalco della SP ex SS35 Milano Meda è prevista per fine 2021/inizio 2022. Le lavorazioni per la realizzazione dell’opera, unica in Italia per dimensioni e tipologia procedono speditamente, nel pieno rispetto delle procedure di sicurezza imposte dal perdurare della pandemia.

Sono attualmente in corso i lavori propedeutici all’apertura del viadotto, con puntuali interventi sugli innesti dei rami di svincolo della nuova interconnessione. E’ stata inoltre completata la realizzazione della Galleria Fonica su cui è in via di ultimazione la posa del relativo impianto fotovoltaico. Procedono, infine, con regolarità i fronti di lavoro per la realizzazione della seconda canna del sottopasso della linea ferroviaria di Ferrovie Nord, Milano-Saronno, e delle viabilità complanari, per le quali si prevede il completamento entro il 2022.

Mi auguro che un crono-programma più dettagliato venga discusso frequentemente con i Comuni che subiscono i pesanti disguidi, in termini di traffico ed inquinamento, del ritardo/rallentamento dei lavori; in ogni caso, se tra pochi mesi ci sarà l’apertura di entrambe le careggiate e se tra circa un anno sarà completata la viabilità complanare, dovremmo avere informazioni più precise in merito al completamento delle opere di mitigazione ambientale e di compensazione sociale previste nell’intervento di riqualificazione dell’infrastruttura, precisamente:

  • le mitigazioni ambientali saranno disponibili per l’apertura al traffico di entrambe le careggiate che attraversano il nostro Comune? è possibile conoscere il progetto definitivo di queste opere?
  • le opere di compensazione sociale sono state completate? Se tra circa un anno sarà completata la viabilità complanare, non è il caso di ridiscutere con Milano-Serravalle e le Istituzioni preposte (Città Metropolitana e Ministero Infrastrutture) la sistemazione del cavalcavia tra via Battisti e via Camposanto, visto che è un nodo nevralgico di questa viabilità e considerando che la riqualificazione della A52 “prevede inoltre la realizzazione di un sistema viario complanare all’asse principale, finalizzato a garantire le connessioni di tipo locale per le aree attraversate dal nuovo asse autostradale”? A mio avviso, il precedente giudizio di “non pertinenza del ristoro delle spese sostenute dal Comune di Paderno Dugnano per il consolidamento strutturale del cavalcavia non sia riconducibile agli interventi di cui al DM 274/2014” è discutibile, anche alla luce degli ulteriori danni sociali subiti per il catastrofico ritardo nel completamento della “riqualificazione” e considerando che il precedente consolidamento strutturale del cavalcavia non si è dimostrato adeguato.
  • in merito all’impianto fotovoltaico installato sulla galleria fonica: non risulta tra le opere di compensazione sociale per il nostro Comune, se è parte dell’intervento di riqualificazione, chi gestirà questo impianto? e a chi andrà il beneficio economico dell’energia prodotta?
Prossimi eventi
  1. Mostra di Urban Reports

    20 Ottobre 2021, 8:00 - 3 Novembre 2021, 17:00
  2. Consiglio comunale

    26 Ottobre 2021, 20:00 - 23:30
  3. Commissione antimafia

    28 Ottobre 2021, 18:30 - 21:00
Articoli recenti