nella Città Metropolitana Milanese

Salviamo i parchi di Paderno Dugnano Dopo via Gorizia, quale Parco è in pericolo?

Dopo l’assemblea del 21 settembre sorgono domande e proposte. Una domanda e una riflessione è stata avanzata da Ottorino Pagani: Variante RE3 : finirà a targhe alterne o auto elettriche? Nel corso dell’ Assemblea “RE3 – salviamo il Parco di via Gorizia” del 21 settembre ho appreso che l’area del Parco di via Gorizia e via G. Dalla Chiesa dovrebbero essere coinvolte in un “Piano di mitigazione ambientale ” conseguente all’ ampliamento della “Rho-Monza”. Ci informeremo sui dettagli del Piano, nel frattempo devo supporre che la proposta di riduzione dell’area verde del Parco (variante RE3) è figlia di dati confortanti relativi all’inquinamento di questa area. Credo opportuno che gli enti preposti pubblichino il prima possibile questi dati , sia per tranquillizzare i residenti, sia per dimostrare la concretezza delle valutazioni fatte per la definizione della variante. Tranquillizzati sull’inquinamento , mi immagino, che avremo modo di verificare che anche i dati sui flussi di traffico sono confortanti e non sarà un problema introdurre un nuovo flusso sulla (inutile…) doppia curva di via G. Dalla Chiesa. Mi immagino anche che il  “Piano di mitigazione ambientale” prevederà una stazione fissa di rilievo dei dati di inquinamento in questa area  , e quando saranno superati i limiti, come previsto per legge, scatteranno gli opportuni allarmi. Mi risulta più difficile immaginare quali saranno le azioni conseguenti : blocco del traffico in via Dalla Chiesa nei week end e targhe alterne nei giorni feriali?  Cioè, ad esempio, il giorno di divieto delle targhe pari, queste auto come e dove verranno dirottate ? O , in alternativa, il transito sarà permesso solo alle auto elettriche?” Due invece le interrogazioni che il M5S sottoporrà al prossimo Consiglio Comunale del 28 settembre, così recita la convocazione: Interrogazione, prot. n. 44331 del 25/07/2017, presentata dal gruppo Movimento cinque stelle in merito ai contatti con i proprietari delle aree dismesse per un eventuale inserimento nella bozza di convenzione dell’ambito residenziale di completamento del tessuto esistente denominato re3 in variante al PGT esistente; Interrogazione, prot. n. 44333 del 25/07/2017, presentata dal gruppo Movimento cinque stelle in merito ai pagamenti Imu sui terreni oggetto della bozza di convenzione dell’ambito residenziale di completamento del tessuto esistente denominato re3 in variante al PGT esistenti Ora io credo che lo scandalo di questa proposta non deve passare sotto silenzio e concordo con quanti in assemblea hanno sollecitato un’ampia campagna di informazione cittadina per convincere la Giunta Comunale e il sindaco a ritirare la variante, per cambiarla. E’ un appello anche alle liste cosiddette “civiche”, presenti in Consiglio Comunale, che non potranno tra qualche mese pensare di cambiare alleanze (in sede comunale) se lasciano avvenire, con il loro silenzio o la loro approvazione, questo scempio. E allora perchè le forze politiche e le associazioni, che hanno promosso la serata del 21 settembre, non concordano nel proclamare una Giornata cittadina di difesa dei parchi? Perchè non si organizzano gazebo per una raccolta di firme contemporaneamente in tutti i quartieri di Paderno Dugnano al fine di coinvolgere l’intera città? Sarebbe un bel segnale unitario e generale. Come uno sciopero generale dei cittadini per salvare i Parchi di Paderno Dugnano.
Prossimi eventi
  1. Non solo l’otto

    18 Novembre 2021, 8:00 - 29 Novembre 2021, 17:00
  2. Commissione Economia

    29 Novembre 2021, 18:30 - 20:00
  3. Consiglio Comunale

    30 Novembre 2021, 19:30 - 23:30
Articoli recenti