nella Città Metropolitana Milanese

Registro del Testamento Biologico

Registro del Testamento Biologico Corte Costituzionale, diritti dell'uomo in Europa e diritto alla conoscenza

Keep-Calm-and-10-287x300 Altri sabato di digiuno di dialogo sul registro del testamento Biologico a Paderno Dugnano per me, Gianni Rubagotti,Rita Tomaselli, Massimo Bricchi, Francesco Bilà, Silvia Molé e Daniela Camorali.  Anche a sostegno di quello di altri 34 militanti radicali che chiedono: 
  • il completamento del plenum della Corte costituzionale;
  • la cessazione delle violazioni alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo e del diritto comunitario;
  • una campagna dello Stato italiano in sede Onu per la transizione allo stato di diritto codificando – per affermarlo – il diritto umano alla conoscenza.
Continua a leggere

Lettera aperta per il Registro del Testamento Biologico

Keep-Calm-and-10-287x300Da quattro settimane, ogni sabato, un gruppo di cittadini compie un gesto che potremmo chiamare “fioretto laico”, un digiuno a supporto della discussione – in Consiglio Comunale – sull’istituzione del Registro del Testamento Biologico anche a Paderno Dugnano cominciata positivamente in Commissione Servizi.

Purtroppo non è stata ancora ri-calendarizzata la convocazione della Commissione Servizi sul tema e i cittadini impegnati in questa battaglia hanno deciso di scrivere una lettera aperta al Presidente della Commissione stessa Luca Viviani.

Continua a leggere

Invecchiare accanto a un robot? La retorica dell’innovazione per mascherare il fallimento delle istituzioni sociali che dovrebbero fornire assistenza attraverso le persone.

Leggere l’articolo pubblicato sulla rivista Internazionale nr.1127 di Evgeny Morozov mi ha portato ad alcune riflessioni che vorrei condividere con voi sul testamento biologico. Ma prima riporto parte dell’articolo di Morozov Sociologo esperto di tecnologia e informazione. (Ha scritto ‘Internet non salverà il mondo’- 2014 e ‘L’ingenuità della rete’ – Codice 2011): Gli anziani di Singapore hanno finalmente un robot che li aiuta a tenersi in forma: RoboCoach, che dispensa incoraggiamenti e consigli per gli esercizi. Per dirla con le parole del ministro delle comunicazioni, RoboCoach “si assicura che gli anziani svolgano gli esercizi nel modo corretto e ottengano il massimo risultato dall’attività fisica”. aIl governo di Singapore spera che la tecnologia possa contribuire ad alleviare i problemi demografici del paese, e per questo finanzia diversi progetti che promettono di offrire ai suoi cittadini compagnia e assistenza. Come ha spiegato l’ideatore di una di queste iniziative, c’è molto da imparare analizzando le abitudini igieniche, le ore di sonno e la vita sociale degli anziani. Continua a leggere